Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

Epifania 2016: 2,4 milioni gli italiani in vacanza



Epifania 2016: 2,4 milioni gli italiani in vacanza

Stando alle stime di Federlaberghi, l’Epifania 2016 si avvia ad essere un vero e proprio successo grazie ai quasi 2,4 milioni di italiani in vacanza, in buona sostanza un +51% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Il dato in questione emerge da un’indagine previsionale realizzata da Federalberghi con il prezioso supporto dell’istituto ACS Marketing Solutions ed oltre a quanto evidenziato poc’anzi, si scopre anche che il 94% dei viaggiatori sceglierà l’Italia come destinazione turistica presso la quale trascorrere le proprie vacanze e che il giro d’affari stimato per l’Epifania 2016 sarà pari a ben 494 milioni di euro.

Particolare soddisfazione per i dati dell’Epifania 2016 viene espressa da Bernabò Bocca, Presidente in carica di Federalberghi, che sottolinea come “dopo un andamento positivo del movimento turistico degli italiani a Natale e Capodanno, la partenza a strappo del nuovo anno con una Epifania addirittura in crescita del 51% di italiani in vacanza rispetto al 2015 rappresenta un segnale che interpretiamo con forte ottimismo”.

Il Presidente dell’associazione nazionale degli albergatori italiani analizza poi i dati in maniera più dettagliata evidenziando come complessivamente siano quasi 2,4 milioni gli italiani che per il ponte dell’Epifania 2016 si concederanno una vacanza. Un dato, questo, profondamente diverso rispetto a quanto verificatori nel 2015 quando l’afflusso di italiani si fermò a quota 1,56 milioni. Continuando con i confronti, Bocca sottolinea anche come quest’anno ben il 94% degli italiani in vacanza sceglierà l’Italia, contro l’84% dello scorso anno.

Altro dato particolarmente incoraggiante riguarda la lunghezza della vacanza in questione. Nello specifico, infatti, il Presidente di Federalberghi ricorda come del totale dei viaggiatori stimati, 1,2 milioni partiranno esclusivamente per la festività dell’Epifania 2016, mentre il resto dei turisti si suddivide in chi ha già iniziato la propria vacanza a Natale (544 mila) e chi a Capodanno (609 mila).

Per quanto riguarda la tipologia di struttura ricettiva preferita, dall’indagine emerge che casa di parenti o amici rappresenterà l’alternativa preferita dai viaggiatori italiani nel 35,6% dei casi (in calo di oltre cinque punti percentuali rispetto al 2015). Segue l’hotel, con il 23,9% (in calo di mezzo punto percentuale rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente).

Lo studio realizzato da Federalberghi e ACS Marketing Solutions stima poi che la durata media della vacanza durante il ponte dell’Epifania 2016 si attesterà su una media di 3 notti con una spesa media in calo di 7 euro rispetto allo stesso periodo del 2015, ovvero pari a 407 euro (393 euro per chi decide di restare in Italia e 625 euro per chi va all’estero). Ad ogni buon modo, il giro d’affari totale diminuisce del 3,2% passando dai 510 milioni del 2015 ai 496 stimati per il 2016.

Per il Presidente di Federalberghi la pubblicazione dell’indagine è motivo per esortare “Governo e Parlamento a decidere tempestivamente una strategia condivisa per fare in modo che i segnali di ripresa di uno dei settori maggiormente trainanti l’economia nazionale possano essere adeguatamente supportati e consolidati”.

Insomma, un 2016 che per il Turismo si apre con uno slancio di ottimismo e fiducia.

Continua a seguire il blog Turismo Uninform


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa