Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

Cambiamenti climatici: impatti sul Turismo europeo



Cambiamenti climatici: impatti sul Turismo europeo

Un recente studio della Commissione Europea affidato a Salvador Barrios e Juan Ibanez Rivas ha analizzato gli impatti sul Turismo derivanti dai cambiamenti climatici ed il nostro Paese, insieme alla Spagna, ne esce fortemente condizionato. Scorriamo insieme i risultati dello studio.

Concepito con il preciso scopo di analizzare gli effetti a lungo termine causati sul Turismo da un ipotetico cambiamento climatico, lo studio della Commissione Europea ribattezzato con il titolo di “Time is of the essence: adaption of tourism demand to climate change in Europe” prende in considerazione diverse variabili tra le quali le più importanti sono il clima, la durata e la frequenza delle vacanze.

Su queste basi, dunque, i ricercatori della Commissione Europea sono giunti alla conclusione che nel 2100 numerose destinazioni turistiche posizionate nel Sud del Mediterraneo potrebbero subire un deciso rallentamento delle attività economiche strettamente correlato al calo del turismo, a sua volta dovuto ai cambiamenti climatici in atto.

Nettamente diverse, invece, sono le stime degli istessi ricercatori per quanto riguarda le regioni del Nord Europa. In quell’area, infatti, sono previste estati decisamente più miti per il 2100 e questa circostanza dovrebbe coincidere con flussi turistici più intensi degli attuali grazie ai quali le ricadute economiche generate dalle mutate condizioni climatiche saranno maggiori.

In termini numerici, i due scenari appena descritti coinciderebbero con una flessione del PIL turistico delle regioni del Sud del Mediterraneo pari al -0,45% contro una crescita dello 0,32% per quanto riguarda i Paesi del Nord Europa.

Stando a quanto riportato dagli esperti, i cambiamenti climatici nel 2100 imporrebbero alla Bulgaria le peggiori conseguenze, a sua volta seguita dalla Spagna con una perdita stimata in circa 5,6 miliardi all’anno. Al contrario, invece, Slovacchia, Lettonia, Estonia e Slovenia potrebbero far registrare un boom del Turismo grazie alle mutate condizioni climatiche previste per quell’orizzonte temporale.

Oltre ad incidere sul PIL turistico, i cambiamenti climatici potrebbero rivestire un ruolo importante anche nei consumi turistici tanto che i due ricercatori non escludono affatto la possibilità che i turisti, alla luce delle mutate condizioni climatiche, possano iniziare a pianificare nel corso dell’anno più vacanze, sebbene di durata più breve, in modo da poter beneficiare di andamenti metereologici più clementi e meno violenti.

Lo scenario descritto da Barrios e Ibanez Rivas non è poi così inverosimile come possa istintivamente apparire dalla superficiale lettura delle previsioni. In effetti, un innalzamento costante delle temperature durante le stagioni estive non farebbe altro che allontanare i turisti.

Non verrebbe certamente meno l’interesse culturale, eno-gastronomico, storico, artistico e paesaggistico per determinate destinazioni turistiche, ma il timore del manifestarsi di eventi correlati ai cambiamenti climatici come incendi, siccità e scomparsa della fauna selvatica crescerebbe esponenzialmente determinando drastiche flessioni dei flussi turistici. E l’Italia, rientrerebbe sicuramente tra quei Paesi a rischio innalzamento delle temperature.

E tu, cosa ne pensi dei risultati emersi dallo studio della Commissione Europea dedicato agli effetti dei cambiamenti climatici sul Turismo? In che modo ritieni che si possa arginare la prevista emorragia di turisti causata dalle mutate condizioni climatiche nel Sud del Mediterraneo? Quali azioni dovrebbero essere intraprese sia a livello nazionale che locale per cercare di prevenire il più possibile uno scenario di questo tipo?

Che tu sia un professionista o un appassionato di Turismo, pubblica pure un tuo commento e condividi le tue opinioni con tutta la community del nostro blog dedicato al comparto turistico. Sarà per noi un vero piacere poterne parlare insieme e promuovere un nuovo dibattito volto ad approfondire gli impatti dei cambiamenti climatici sul Turismo.

Continua a seguire il blog Turismo Uninform


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa