Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

Alpitour sotto cyber attacco via Facebook



Alpitour sotto cyber attacco via Facebook

In un’era contraddistinta da un elevato tasso di digitalizzazione della popolazione e da dinamiche promozionali e distributive sempre più intimamente legate ai Social Netowrk, il comparto turistico mondiale – senza ombra di dubbio il comparto produttivo maggiormente interessato dalla concentrazione online di capitali e risorse – deve necessariamente fare i conti con nuove minacce, soprattutto in termini di privacy e di protezione dei dati bancari.

Ne sa qualcosa il Gruppo Alpitour, il celebre Tour Operator italiano detentore della proprietà di firme storiche del Turismo nazionale del calibro di Francorosso, Villaggi Bravo, Alpitour e Viaggidea, che soltanto pochi giorni fa, nella notte a cavallo fra l’11 ed il 12 Settembre, ha subito tramite Facebook uno dei più importanti cyber attacchi mai registrati in Italia.

Nello specifico, infatti, i cyber criminali che hanno ideato l’attacco sono stati in grado violare le credenziali d’accesso degli amministratori del profilo Facebook del Gruppo Alpitour e diffondere false offerte promozionali e pacchetti vacanze in grado di intercettare anonimamente i dati bancari degli interessati ad un eventuale acquisto online.

In realtà i falsi annunci di offerte reindirizzavano l’utenza Facebook del Gruppo Alpitour relativamente alle Fan Page di Francorosso, Villaggi Bravo, Alpitour e Viaggidea, a delle pagine web contenenti dei malware in grado di insinuarsi nei personal computer degli ignari viaggiatori ed impadronirsi non solo delle loro coordinate bancarie e dei loro numeri di carte di credito, ma anche dei loro codici d’accesso home banking e dei dati personali.

Secondo gli esperti del noto Tour Operator nazionale il cyber attacco è stato sventato in 48 ore e fortunatamente il Gruppo Alpitour è riuscito a riappropriarsi del proprio profilo Facebook all’interno del quale l’azienda dichiara quanto segue: “siamo rientrati in possesso della nostra pagina e oggi inizieremo a rispondere a tutti i vostri messaggi”.

Il “furto d’identità”, come lo definisce il Tour Operator, risulta essere un trend in continua evoluzione tanto che nel corso del 2012 l’aumento registrato rispetto all’anno precedente si assesta ad un +900%, una tendenza, questa, che sembrerebbe essere confermata anche per quest’anno.

Dello stesso avviso è anche Andrea Zapparoli Manzoni, noto esperto del Clusit, l’Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica, che in una nota dell’Ansa afferma: “questa dinamica di attacco che sfrutta la notorietà di un marchio famoso per colpire i suoi utenti, si sta diffondendo sempre più per la sua relativa facilità e per gli alti guadagni che consente ai cyber criminali, ed interessa ormai anche l’Italia”.

Meditate cari operatori turistici, meditate.

E tu, cosa ne pensi del cyber attacco orchestrato nei confronti del Gruppo Alpitour? Quanto vulnerabile ritieni essere il complesso sistema dei Social Netowork? In che modo il brand della tua realtà turistica può essere manipolato dai Social Media? Quali strategie distributive e promozionali stai implementando all’interno dei tuoi canali Social?

Che tu sia un operatore turistico di lunga e consolidata esperienza o un appassionato di distribuzione online, Travel 2.0, Social Media, motori di ricerca, Turismo online e Turismo in generale, raccontaci la tua testimonianza in presa diretta e condividila immediatamente con tutti i numerosi e sempre più appassionati lettori del blog Turismo Uninform.

Pubblica subito un tuo commento sul nostro blog dedicato al Turismo e dai immediatamente voce alle tue opinioni premurandoti di segnalarci puntualmente e tempestivamente tutti i tuoi suggerimenti, i tuoi consigli, le tue raccomandazioni e quelle che ritieni essere le più efficaci best practice di riferimento. Saremo davvero orgogliosi di poterne discutere insieme ed approfondire il dibattito dedicato al futuro dei Social Network applicati al Turismo.

Continua a seguire il blog Turismo Uninform


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa