Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

Alitalia: aggiornamenti e novità



Alitalia: aggiornamenti e novità

Per chi, come i lettori de blog Turismo Uninform e gli operatori turistici, segue appassionatamente le dinamiche distributive e promozionali della filiera turistica, così come le tendenze del comparto turistico nazionale ed internazionale, non avrà certamente potuto fare a meno di guardare con apprensione alla vicenda Alitalia, la celebre compagnia aerea italiana.

Ebbene, alla luce di questa breve premessa appare dunque fin troppo chiaro che quest’oggi il nostro blog dedicato al Turismo desidera condividere con tutti i numerosi ed affiatati lettori non solo gli ultimi aggiornamenti che riguardano le vicende di Alitalia, ma anche un’analisi approfondita dello scenario che nei prossimi mesi potrebbe configurarsi per tutti gli attori, turistici e non, coinvolti nella filiera.

Partiamo dall’aumento di capitale, la cui approvazione è stata deliberata recentemente all’unanimità dall’assemblea dei soci di Alitalia. Nello specifico, infatti, il limite massimo stabilito per l’aumento di capitale in oggetto è pari a 300 milioni, importo, questo, che sarà offerto in opzione ai soci proporzionalmente alla quota di capitale da essi posseduta. E’ quanto si apprende da una nota al cui interno si precisa altresì che, con decorrenza dal 16 Ottobre 2013, i soci avranno a disposizione 30 giorni di tempo per la sottoscrizione delle azioni di nuova emissione.

In un’altra nota sempre Alitalia spiega verrà concesso un ulteriore breve lasso di tempo ai soci che nel frattempo avranno sottoscritto tutte le nuove azioni di loro spettanza per sottoscrivere eventuali azioni rimaste non opzionate.  Dalla medesima nota si apprende, poi, che Poste Italiane garantirà la sottoscrizione di 75 milioni dell’aumento di capitale eventualmente non opzionato mentre San Paolo e Unicredit la sottoscrizione di un massimo di 100 milioni di un ulteriore eventuale volume non opzionato.

Nel frattempo, in un’ottica di probabile trasformazione dell’assetto proprietario a seguito dell’aumento di capitale deliberato, i consiglieri in carica di Alitalia, rassegneranno le dimissioni dalla carica con effetto immediato dall’effettivo aumento di capitale.

Così come è stata strutturata, l’operazione di salvataggio di Alitalia ha suscitato numerose perplessità, dalle quali il blog Turismo Uninform si discosta fermamente, per sospetto protezionismo. A tal proposito Fabrizio Saccomanni, attuale Ministro dell’Economia e delle Finanze, ha dichiarato che l’obiettivo per Alitalia è , come indicato anche dal premier Letta, “ trovare una forma di partnership internazionale” poiché “l’idea di Alitalia che vive da sola, stand alone, che è la scelta fatta in passato, è completamente cambiata ora”. Dal canto suo Lorenzo Bini Smaghi, ex numero due delle BCE e Presidente in carica di SNAM ha dichiarato quanto segue sulla vicenda Alitalia: “siamo in un’economia di mercato attendiamo la situazione definitiva con il piano industriale”.

Nel frattempo British Airways, la compagnia aerea britannica concorrente di Alitalia, congiuntamente a molta stampa estera, intravede nell’ azione del Governo italiano un vero e proprio aiuto di stato, accusa respinta con vigore dagli interessati. Ad ogni buon modo Bruxelles fa sapere che “solo dopo la notifica delle misure adottate saremo in grado di valutare la loro compatibilità con le norme Ue sugli aiuti di Stato”. ‘

Analogamente Vueling che con una nota fa sapere di essere “sempre stati contrari ad ogni forma di aiuto statale. E’ protezionismo, mina la competizione e favorisce quelle compagnie aeree in fallimento che non sono al passo con la realtà economica‘”.

Per noi del blog Turismo Uninform, così come molti player del comparto turistico nazionale ed internazionale, non ci resta che attendere l’evolversi della situazione e tornare ad informare puntualmente i nostri lettori con le notizie più aggiornate sulla vicenda Alitalia.

E tu, cosa ne pensi della vicenda Alitalia? Ritieni che ci siano ancora i margini per un concreto rilancio della storica compagnia aerea italiana? Quali strategie distributive e promozionali intravedi sul fronte della concorrenza? Le compagnie aeree low cost quale ruolo giocheranno in questa importante partita?

Che tu sia un operatore turistico da anni presente sul mercato o un appassionato di dinamiche turistiche, di compagnie aeree, di distribuzione online e tradizionale e di Turismo in generale, raccontaci pure la tua testimonianza in presa diretta e condividila immediatamente con tutti i lettori del blog Turismo Uninform.

Pubblica subito un tuo commento sul nostro blog dedicato al Turismo e dai pure immediatamente voce alle tue opinioni premurandoti di segnalarci puntualmente tutti i tuoi suggerimenti, i tuoi consigli, le tue raccomandazioni e tutte quelle che ritieni essere le più efficaci best practice di riferimento. Per noi del blog Turismo Uninform sarà un vero piacere, oltre che un onore, poterne discutere insieme ed approfondire, così, il dibattito dedicato al futuro del comparto turistico in Italia.

Continua a seguire il blog Turismo Uninform


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa