Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

Al via la giornata mondiale del Turismo 2015



Al via la giornata mondiale del Turismo 2015

Istituita nel lontano 1980 dall’Unwto (World Tourism Organization), si celebra quest’oggi la giornata mondiale del Turismo, un evento importantissimo per sottolineare a livello internazionale la dirompente forza economica, sociale e culturale di un fenomeno che riguarda oramai oltre un miliardo di persone.

In effetti, è sufficiente rivolgere il proprio sguardo ad appena 70 anni fa per comprendere la crescita e le dimensioni assunte a livello planetario dal Turismo. In quegli anni, infatti, i turisti internazionali ammontavano ad appena 25 milioni mentre entro il 2030 – secondo le più recenti stime divulgate dall’Organizzazione Mondiale del Turismo – questo indicatore si assesterà a quasi 2 miliardi, ovvero circa il doppio di oggi.

Le rilevazioni statistiche degli ultimi 5 anni, inoltre, registrano una crescita consecutiva dei flussi turistici mondiali ed anche i primissimi dati relativi al 2015 invitano all’ottimismo. Nello specifico, infatti, durante il primo semestre dell’anno in corso l’Unwto parla di 538 milioni di arrivi internazionali, ben 21 milioni in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Con una crescita del +5%, inoltre, le aree dell’Europa, dell’Asia-Pacifico e del Medio Oriente sono quelle che fanno segnare al momento gli incrementi più significativi. Tutti motivi, questi, per festeggiare adeguatamente questa nuova Giornata Mondiale del Turismo.

Anche l’ultimo report sul Turismo divulgato soltanto due giorni fa da Eurostat parla di numeri particolarmente incoraggianti per l’Unione Europea,  destinazione turistica, questa, che si conferma la preferita sia dagli stessi cittadini europei che da cinesi e russi.

Lo studio in questione, la cui metodologia prende in esame i volumi di notti trascorse dai turisti in arrivo nelle diverse strutture ricettive europee ed i volumi di notti trascorse fuori dai confini della Comunità Europea dagli cittadini europei, rivela che ben il 90% delle presenze turistiche in Europa è rappresentato da residenti nell’area EU, mentre la rimante quota del 10% è composta da cittadini extra EU.

Nel commentare i dati divulgati dall’Unwto Ban Ki-moon – attuale Segretario Generale delle Nazioni Unite – in un comunicato stampa ha affermato che “stiamo lavorando di concerto con tutti i Paesi per capitalizzare al massimo l’immenso potenziale che ci viene offerto dal Turismo non solo in un’ottica di maggiore impulso alla crescita economica inclusiva, ma anche per proteggere l’ambiente, promuovere lo sviluppo sostenibile e favorire una vita dignitosa per tutti”.

Dal canto suo Taleb Rifai – Segretario Generale dell’Organizzazione Mondiale del Turismo – dichiara che “ogni volta che compiamo un viaggio, diveniamo parte di un movimento globale che ha il potere di influire positivamente sul nostro pianeta e sui suoi abitanti”.

In un appuntamento così importante come quello dedicato alla Giornata Mondiale del Turismo, non poteva certamente mancare la rappresentanza dell’istituzione governativa italiana preposta alla tutela del comparto nel suo complesso, il Ministro dei Beni Culturali e del Turismo Dario Franceschini. L’appuntamento annunciato dal Ministero, dunque, è dedicato al Turismo Sostenibile e si terrà nel museo storico delle Ferrovie di Pietrarsa, a Napoli.

Sulla Giornata Mondiale del Turismo interviene anche Cristiano Radaelli, attuale Commissario Straordinario dell’ENIT, il quale invita tutti a riflettere sul tema scelto per le celebrazioni di quest’anno, “un miliardo di turisti, un miliardo di opportunità”. Secondo Radaelli, infatti, il Turismo attraversa una fase di profonda trasformazione grazie alla simultanea confluenza di fattori interni ed internazionali. In questo contesto, l’industria turistica italiana arriva a pesare mediamente il 12% del nostro PIL ed è dunque un’opportunità da cavalcare responsabilmente.

Come da consuetudine, per i festeggiamenti della Giornata Mondiale del Turismo l’Unwto ha lanciato l’hashtag #WTD2015 con il quale invitare tutti alla condivisione delle proprie immagini di festa sui circuiti social di tutto il mondo. Un modo come un altro per promuovere il Turismo in tutte le sue forme.

Continua a seguire il blog Turismo Uninform


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa