Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

ONU: il 2017 sarà l’Anno Internazionale del Turismo Sostenibile



ONU: il 2017 sarà l’Anno Internazionale del Turismo Sostenibile

L’ONU dichiara il 2017 Anno Internazionale del Turismo Sostenibile per lo Sviluppo, con l’obiettivo di salvaguardare l’ambiente e aiutare le economie in difficoltà.

Ma cosa si intende per turismo sostenibile? È un’etichetta che sempre più frequentemente sentiamo associare al mondo dell’ospitalità e al modo di viaggiare. Capiamo di cosa si tratta. Praticare turismo sostenibile vuol dire viaggiare nel rispetto del nostro pianeta, del quale siamo veri e propri ospiti, tenendo presente che, ogni volta che visitiamo un territorio, entriamo in contatto con delle sue specificità ambientali, culturali e sociali che non vanno alterate. Rispettarle vuol dire anche contribuire allo sviluppo di quel territorio, sviluppo economico, sociale e ambientale. Questa azione si carica di ulteriore significato quando si tratta dei Paesi più poveri.

I concetti di turismo sostenibile e sviluppo sostenibile entrano in questo modo in stretto contatto e vanno di pari passo con quelli di tutela ambientale ed equità sociale.

Rispettare e proteggere le risorse che offre il territorio, contribuendo quindi alla loro crescita, va a favore delle generazioni future. L’ONU ha capito che il turismo non deve rappresentare un problema per i Paesi più deboli ma un’opportunità: è per questo che, già dal 2015, ha stabilito che il 2017 sarebbe stato l’Anno Internazionale del Turismo Sostenibile per lo Sviluppo.

Uno degli obiettivi del turismo sostenibile, che si auspica per il 2017, è quello di proteggere e valorizzare, attraverso il turismo e a vantaggio di questo, i patrimoni naturali e culturali. Per far questo, è necessario ridurre quegli atteggiamenti erronei che spesso assumiamo quando viaggiamo  e l’uso di energie non rinnovabili. Questo perché l’Agenzia Europea dell’Ambiente, nel novembre del 2016, ha rivelato dei dati sconcertanti relativi all’Europa. Gli europei, in vacanza, consumano tre/quattro volte l’acqua normalmente consumata nelle loro case e il trasporto aereo dell’Unione Europea risulta essere uno dei maggiori responsabili delle emissioni di gas serra nell’atmosfera.

Un altro obiettivo del turismo sostenibile è quello di offrire un’esperienza di elevata qualità a tutti i visitatori, in particolare a coloro che risultano spesso svantaggiati dall’offerta turistica, come i portatori di handicap, i malati, i giovani e la clientela con basso reddito.

“La dichiarazione delle Nazioni Unite del 2017 come Anno Internazionale del Turismo Sostenibile per lo Sviluppo è un’occasione unica per promuovere il contributo del settore del turismo ai tre pilastri della sostenibilità: economico, sociale e ambientale, e di risvegliare l’attenzione dell’opinione pubblica sulle reali dimensioni di questo importante settore che spesso è sottovalutato”. Queste le parole del segretario generale dell’UNWTO (United Nations World Tourism OrganizationTaleb Rifai, con le quali invitiamo tutti a riflettere sull’importanza di praticare un turismo rispettoso, intelligente e utile, abbandonando quelle cattive abitudini che col tempo andrebbero a danneggiare il nostro meraviglioso pianeta.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa